RestartMilano

RestartMilano

Ci sono oggetti, processi progettuali, modalità produttive e tradizioni d’uso che sono sedimenti nel tempo. RestartMilano parte proprio di lì: isolando questi oggetti e creando altri contesti intorno a loro. Non si tratta di una ricerca di stimoli, che non mancano nel panorama del design, ma dell’osservazione e del riavvio di cose e situazioni indelebili nella memoria. Passando dal design anonimo - amato da Castiglioni e Munari - a quello d’autore, dalla natura all’artificio, dall’umile al cerimoniale, RestartMilano costruisce un alfabeto per produrre dialoghi con il presente e cortocircuiti con tra il non più e il non ancora.


Confronta Imposta ordine discendente
Confronta
Confronta Imposta ordine discendente
Confronta